You are here
Home > Cronaca e Politica > Operaio licenziato si cosparge di benzina sotto casa di Di Maio

Operaio licenziato si cosparge di benzina sotto casa di Di Maio

Il neo ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, è stato all’ospedale di Nola,  per far visita a Mimmo Mignano, l’operaio che si è incatenato e poi cosparso di benzina a Pomigliano d’Arco davanti all’abitazione dello stesso leader M5s, dopo la sentenza della Cassazione che ha negato il reintegro in Fca di cinque operai.

«Da ministro – ha spiegato Di Maio – ho detto a Mimmo che è una sentenza che va rispettata ma per noi non deve essere un alibi. Sono stato prima di tutto per dare un supporto umano ad una persona della mia città che stava per compiere un atto rischioso».

«Sono ministro da poche ore – ha aggiunto Di Maio – ma ho già raccolto tante voci disperate. A Mimmo e a chi è nella condizione di Mimmo dico prima di tutto di non lasciarsi andare e di darci il tempo di affrontare i problemi. Qui al Sud quello che bisogna evitare è che le fabbriche vadano via».

Articolo precedente
Prossimo articolo

Lascia un commento

Top
+