You are here
Home > Cronaca e Politica > Migranti, Salvini: «Ok a sbarco Sea Watch solo se poi trasferiti»

Migranti, Salvini: «Ok a sbarco Sea Watch solo se poi trasferiti»

Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, torna sul caso della nave Sea Watch: «Sbarco degli immigrati? – dice – Solo se prenderanno la via dell’Olanda, che ha assegnato la bandiera alla Sea Watch, o della Germania, paese della Ong. In Italia abbiamo già accolto, e speso, anche troppo».

Sulla nave Sea Watch, «non c’è una bandiera italiana, ma olandese – ribadisce il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli -. L’Italia è il Paese che ha salvato il maggior numero di vite umane in questi anni, ma è finita l’epoca dei Renzi e dei Gentiloni. È ovvio che noi apriremmo un nostro porto come fosse un corridoio umanitario per farli sbarcare, ma immediatamente dopo mandarli in Olanda”. Toninelli, a Mattino cinque, ha richiamato anche ad “una Europa solidale che si assume le proprie responsabilità».

Intanto il presidente del Pd, Matteo Orfini, e il parlamentare Fausto Raciti hanno presentato un esposto alla Procura di Siracusa contro il Governo nazionale. Accompagnati dall’avvocato Giuseppe Calvo, hanno depositato la denuncia a firma di numerosi esponenti Pd al sostituto procuratore Andrea Palmieri. «Riteniamo siano state commesse – ha detto Orfini – violazioni di legge come sul caso Diciotti. I migranti sono trattenuti in modo illegittimo sulla Sea Watch ma a nostro avviso ci sono altri punti di arbitrarietà e illegittimità».

Articolo precedente
Prossimo articolo

Lascia un commento

Top
+