You are here
Home > Cronaca e Politica > Manovra, sfida sulle priorità Salvini-Di Maio

Manovra, sfida sulle priorità Salvini-Di Maio

“Abbiamo discusso su numeri, conti e tempi per realizzare nell’arco della legislatura le nostre proposte per famiglie e imprese: smantellamento della legge Fornero, flat-tax, pace fiscale e chiusura delle liti con Equitalia, meno burocrazia per aziende e partite IVA, eliminazione delle accise più vecchie sulla benzina, interventi a favore dei Comuni, grande piano nazionale di manutenzione ordinaria e straordinaria”. Queste le parole del vicepremier Matteo Salvini al termine del vertice del Carroccio sull’economia.

“Io penso – ha detto il ministro Luigi Di Maio – che questa debba essere una legge di bilancio coraggiosa. Ho visto dai tg che si dice che poi se c’è spazio ‘vediamo per il reddito di cittadinanza se ci sono soldi’. Ho visto questa narrazione per cui prima si pensa a tutte le altre misure. 5 milioni di poveri, 8 milioni in povertà relativa, tanti giovani che cercano lavoro, tanti che ce l’hanno ma non arrivano a fine mese sono la priorità della legge di bilancio”.

In serata Salvini rispondendo a una domanda sull’eventuale sforamento del 3% ha detto: “Vedremo di rispettare tutte le regole tutti i vincoli e tutti gli impegni presi: si può fare far crescere questo paese e far star meglio gli italiani senza irritare coloro che ci osservano dall’alto. Vedremo di essere bravi e convincenti”.

Articolo precedente
Prossimo articolo

Lascia un commento

Top
+