You are here
Home > Cronaca e Politica > Di Maio: “Nessuno vuole sedersi al tavolo con Renzi”

Di Maio: “Nessuno vuole sedersi al tavolo con Renzi”

Battaglia sul calendario della crisi di governo. È in corso la conferenza dei capigruppo del Senato per decidere la data nella quale l’Aula sarà convocata per l’informativa del premier Conte e il voto sulla fiducia. Senza unanimità, la presidente Casellati fa sapere che ‘non è una forzatura’ far decidere l’assemblea, il che equivarrebbe ad accelerare i tempi della crisi contro l’opinione soprattutto del M5s. ‘Convocare l’Assemblea, se il calendario dei lavori non è approvato in capigruppo all’unanimità, non è forzatura alcuna, ma solo applicare il regolamento’, afferma la presidente del Senato che cita l’articolo 55, comma 3: ‘Prevede che sulle proposte di modifica del calendario decida esclusivamente l’Assemblea, che è sovrana. Non il presidente. Il rispetto delle regole è a garanzia dei cittadini’.

Intanto, si sono riuniti i parlamentari del M5s e, prima e dopo la capigruppo, sono previste anche le riunioni di Pd e Lega. ‘Salvini ha tradito gli italiani. Si fa chiamare capitano ma ha abbandonato la nave nel momento del coraggio. Ora va a firmare dal notiaio il patto con Berlusconi’, dice Di Maio ai suoi: ‘La Lega ritiri i suoi ministri o sfiduci se stessa. Solo Mattarella deciderà quando si vota’, aggiunge. Tra i Cinque Stelle, tuttavia, c’è anche chi vede le elezioni subito come via maestra: ‘Io sono per andare a votare’, dice il sottosegretario Buffagni prima dell’assemblea dei gruppi, invitando a non discutere dell’alleanza con i Dem.

Articolo precedente
Prossimo articolo

Lascia un commento

Top
+